La magia del KIRTAN

Kirtan-4.jpg

Kirtan e’ un’attivita’ che puo’ essere fatta da soli o con gli altri, con o senza strumenti musicali. Puo’ essere una dolce e tranquilla invocazione di grazia o una vivace e animata celebrazione di amore. Si puo’ svolgere da seduti, camminando o danzando. La felicita’ che provi cantando con gli altri ti ispira ad assorbirti maggiormente nel mantra. Le scritture della bhakti raccomandano soprattutto il canto collettivo, perche’ unisce i cuori dei partecipanti e purifica il mondo.

Durante il canto dei santi nomi passano in secondo piano tutte le qualifiche e i difetti materiali. Quando il sole del santo nome sorge nel cuore disperde l’oscurita’ causata dalle false identificazioni. Nel kirtan puoi esprimere amore per l’Anima Suprema e verso gli altri, da anima ad anima. La profondita’ dell’assorbimento quando si canta in un gruppo unito, e la felicita’ con cui riesci a trovare questa unita’ con tanti cuori e tante voci che si uniscono diventando una, hanno l’enorme potere di generare sentimenti straordinari di gioia spirituale e di invocare una pioggia di grazia.

Quando i suoni divini o santi nomi vengono recitati ripetutamente formano un mantra. Il termine mantra deriva da due termini sanscriti: manas, che significa “mente” e trayate, che significa “salvare” o “liberare”. La ripetizione di un mantra libera la mente dall’ansia e dall’illusione.

tratto dal libro “Ritorno all’Anima” di Radhanath Swami

Meaning-Of-Hare-Krishna-Mahamantra-300x209.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...